Tecarterapia estetica

tecarterapia antiage

La cellulite PEFS, o panicolopatia edemato-fibro-sclerotica, nasce da un disordine infiammatorio profondo del microcircolo e la Tecar inizia la sua azione proprio dalla riattivazione di questo delicato distretto vascolare. 

La tecarterapia può essere impiegata anche per ottenere un effetto anti-età per la pelle del viso, poiché permette la riattivazione e la stimolazione di tutti i processi naturali della pelle, donandole levigatezza, luminosità, disintossicazione, turgore. 

Il risultato è subito evidente: la pelle appare più turgida e distesa, luminosa e giovanile, le rughe si attenuano e l'aspetto estetico si presenta migliorato.
La tecarterapia, o trasferimento energetico capacitivo resistivo, è una tecnica che stimola l'energia dall'interno dei tessuti, attivando i naturali processi riparatori e antinfiammatori ed è un metodo efficace nella cura della cellulite. 

Questa metodologia innovativa aggredisce il tessuto adiposo, in maniera non invasiva, in quanto il trattamento viene fatto dall'esterno.
Per aiutare ad espellere i residui di grasso è opportuno abbinarla a massaggi drenanti ed attività fisica.
L’iniezione del farmaco è indolore ed assolutamente non traumatica.
La microterapia è esente da rischi e da fenomeni collaterali indesiderati, come dolore e ematomi.

Microterapia


La microterapia è una recente tecnica iniettiva, per la somministrazione di farmaci per via intradermica superficiale.
Si utilizza il S.I.T., uno strumento monouso a forma di imbuto rovesciato che al centro porta uno speciale sottilissimo ago 32G x 3mm (0,27 x2 mm), grazie al quale il farmaco viene somministrato a livello del derma superficiale.
Share by: